C


Bacche Goji: Tre Buone Norme Per Un Confezionamento Efficiente

Bacche Goji: Perchè Così Delicati e Preziosi

L’importazione e il consumo delle bacche goji hanno conosciuto in Italia un notevole sviluppo negli ultimi anni. Questi piccoli frutti, appartenenti alla famiglia delle solanacee, crescono nelle intatte valli Himalayane, tra Tibet e Mongolia, su piante dai caratteristici fiori viola, utilizzate da millenni nella cucina e nella medicina asiatica. Già nel 2600 a.c. l’imperatore Chen Nung ne decantava le benefiche proprietà.

busta-goji_bacche_2013

Numerosi studi scientifici eseguiti negli ultimi decenni non hanno fatto altro che attestare queste qualità, soprattutto nella varietà LyciumBarbarium. Questi frutti risultano essere un vero concentrato di vitamine, sali minerali, amminoacidi essenziali, polisaccaridi ma soprattutto antiossidanti. Il segreto di una vita lunga e sana, oggi alla portata di tutti in qualsiasi erboristeria e farmacia.

Il Confezionamento: Gli Errori Comuni e Come Evitarli

Un prodotto così ricco di qualità, e che arriva da così lontano, necessità di grande cura nel trasporto e nel confezionamento. Purtroppo però, quando un prodotto così prezioso e intrigante entra nel mercato, tutti cercano di approfittarne e accaparrarsi la propria fetta, spesso non curandosi di norme anche elementari da rispettare per una corretta conservazione. Capita per esempio di entrare in un supermercato e vedere un prodotto così sensibile alla luce confezionato in buste trasparenti, niente di più sbagliato.

goji-main-

Swisspac Italia, con l’esperienza accumulata nel settore, lavorando con clienti leader nel settore come Prodigi della Terra e Salugea, vuole regalarvi tre preziosi consigli per la corretta conservazione delle pregiate bacche Goji:

  • Schermatura: di primaria importanza, le buste NON devono essere trasparenti in alcun punto. Il frutto, dopo la naturale essicazione al sole, viene subito schermato totalmente, protetto da luce e aria, e così deve rimanere fino al consumo. Se conservato in buste di plastica quindi, queste devono essere completamente chiuse, se in contenitori di vetro, questo deve essere oscurato. Il contatto col sole lo farebbe ossidare e perdere le qualità.
  • Materiali: Il materiale deve essere resistente e spesso abbastanza per proteggere il contenuto da sollecitazioni esterne, cambi di temperatura troppo repentini. Consigliati sono pertanto il vetro, anche se piuttosto scomodo e ingombrante, o un più comodo polipropilene alimentare, meglio se a più strati, certificato e di qualità, in grado di resistere alle sollecitazioni.
  • Conservazione dopo l’apertura: essendo un prodotto che va consumato a poco a poco, è consigliabile che la confezione abbia un sistema che permetta al consumatore di richiudere il contenitore in modo ermetico. Il tappo nel caso di un contenitore di vetro o plastica, la zip salvafreschezza a pressione se la confezione è una busta di plastica, sistema utilizzato per esempio nelle buste Stand Up di ultima generazione. Chiudere con elastici e altri sistemi più o meno artigianali non garantisce infatti il perfetto isolamento del contenuto, pregiudicandone quindi la conservazione.

bacche-di-goji-prima

Per richiedere maggiori informazioni sulle soluzioni da noi proposte, parlare con il nostro agente commerciale o richiedere dei campioni gratuiti, contattataci senza impegno.

Per avere maggiori informazioni sulle nostre buste per cioccolatini, visita la nostra sezione contatti, o richiedi direttamente dei campioni gratuiti.